Home / Amministrazione comunale / LA POLTRONA PRIMA DI TUTTO

LA POLTRONA PRIMA DI TUTTO

Conosciamo bene il “Primo” cittadino, ora non abbiamo più dubbi…  è un uomo politico solo, non più al comando, intento solo alla salvaguardia della propria personale posizione politica.

Questo è stato in sostanza il consiglio comunale del 29.09.2017 l’ennesima pagliacciata, ma d’altronde non potevamo aspettarci diversamente, non potevamo aspettarci un atto di responsabilità verso i cittadini anche perché sarebbe stata per il sindaco ed i suoi ‘fedelissimi soldatini’ una sconfitta politica e la chiusura drastica ed anticipata di una ‘fiorente’ carriera politica.

Il sindaco era di fronte ad un bivio ed avrebbe fatto meglio ad imboccare la strada della seria riflessione che lo avrebbe portato ad ammettere i propri errori sulla gestione e sul mancato rispetto del programma elettorale.  Invece si sta preparando ad eseguire il suo folcloristico disegno fatto di inciuci e accordi vari per andare avanti.

In questi due anni nulla è stato realizzato basta guardare i lampioni dell’illuminazione e l’aspetto edilizio del paese e ricordare ai cittadini le due proposte di delibera riguardanti la modifica della destinazione d’uso poi ritirate in consiglio e mai più discusse.

Come mai?

Per non parlare del campo del prete e della palestra del fanciullo. I problemi c’erano e ci sono ma pare siano aumentati anziché risolti o, almeno, contenuti.

Cittadini svegliatevi insieme possiamo cambiare Cesa.

#Cesa5Stelle

Vedi anche

Interrogazione sulle problematiche riguardanti le retribuzioni ai lavoratori del comparto rifiuti

2Scarica Download Best WordPress Themes Free DownloadDownload WordPress ThemesDownload WordPress ThemesDownload Nulled WordPress ThemesZG93bmxvYWQgbHluZGEgY291cnNlIGZyZWU=download coolpad …

SMART CITY CESA

Il 19.05.2018 ore 10:00 si terrà, presso la sala consiliare del Comune di Cesa, l’incontro …

La sai l’ultima?

Il Sindaco ed i suoi “Barzellettieri” hanno mostrato, ancora una volta, tutta la loro capacità …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *